Store su due piani, uno per parcheggio coperto, l’altro per discount. Autonomia energetica grazie a impianti fotovoltaici e illuminazione a led, grandi vetrate per avere una luce naturale. Il discount di Lidl trasforma il proprio concept per i centri città con l’attenzione alla sostenibilità e alla valorizzazione del contesto urbano. Un format orientato all’80% a prodotti italiani certificati e che ha un piano di sviluppo per il 2018 di un centinaio di pdv, 60 dei quali sono ristrutturazioni e 40 vere e proprie nuove aperture. Gradualmente l’idea è di estenderla a tutta la rete Lidl costituita in Italia da ca. 600 punti vendita.

La carta della sostenibilità e quella della lotta allo spreco del cibo sono la risposta di Lidl alla concorrenza sempre più agguerrita del settore. Il segmento dei discount è un mercato in continua crescita in Italia nonostante la stasi dei consumi ma dove, tuttavia, con l’entrata di Aldi e la crescita di Eurospin, la lotta di posizione è un elemento più che concreto anche per un player come Lidl oramai da 25 anni sul mercato italiano. AS