L’associazione, che rappresenta la maggioranza delle imprese della distribuzione organizzata operanti nei settori alimentare e non alimentare, teme la possibile ricaduta sui consumi.continua