Secondo la società di ricerca Prima (Progetti e ricerche di marketing srl), Sisa è la prima insegna italiana a venire associata dai consumatori al concetto di supermercato di prossimità. La ricerca, commissionata dal gruppo bolognese, ha monitorato 110 comuni di tutta Italia, intervistando telefonicamente 4.150 famiglie, non necessariamente clienti dell’insegna. Oltre alla tipologia del supermercato, per definizione legato alla prossimità e storicamente caratterizzante la rete dell’insegna, il giudizio è dovuto al presidio storico sul territorio nazionale di Sisa, ormai sedimentato nella mente degli italiani. Le interviste di Prima hanno messo in risalto l’apprezzamento dei consumatori clienti della qualità dei prodotti freschi, del servizio, della preparazione del personale, del suo approccio personalizzato del cliente e della cura dell’area di vendita. L’80% dei clienti Sisa ha dichiarato di recarsi nel proprio pdv più di una volta alla settimana e il 50% di recarvisi quotidianamente, acquistandovi il 70% dei quel che necessita alla preparazione dei cibi e alla cura della casa e della persona. All’inizio del mese di ottobre, inoltre, Sisa ha firmato con Fai spa, la società della Filiera gricola italiana, un accordo di collaborazione per distribuire l’olio extra vergine di oliva a marchio Fai, il primo prodotto firmato dagli agricoltori italiani. Proposto in tre qualità (Verde puro, Verde argento e Premium), nei prossimi 26 e 27 ottobre in 30 pdv di Cedi Sisa Centro Nord di esso saranno effettuate prove di assaggio e promozione. Se l’esperienza sarà positiva, verrà estesa ad altri pdv dell’insegna, con l’inserimento di altre categorie merceologiche Fai. La scelta di Fai è certamente in consonanza con la storia di Sisa, che ha sempre basato il suo operato sulla logica della marca (e quindi della qualità e dell’eticità dei prodotti), escludendo sempre il concetto di discount. Sotto l’aspetto promozionale Sisa, dal 29 ottobre all’11 novembre, sarà presente in “Avanti un altro”, trasmissione di Canale 5 condotta da Paolo Bonolis, con la promozione “1+1”. In quei giorni in tutti i circa 2.200 supermercati Sisa sparsi su tutto il territorio nazionale, sarà possibile, acquistando uno dei prodotti della grandi marche compresi nell’iniziativa, ricevere in omaggio un secondo prodotto uguale. Infine una notizia strutturale. Cedi Sisa Sardegna, con sede a Codrongianos (Ss) (rete di 290 pdv e fatturato 2010 di 193,151 mio), il 13 settembre scorso ha cambiato la sua ragione sociale da “Società consortile a responsabilità limitata” (assunta nel 1995) in “Società per azioni”, per poter capitalizzare il gruppo, decisione “indispensabile per affrontare il mercato e presentarsi ai fornitori più forti e credibili”, come recita il comunicato. E’ alla luce di questo che, all’assemblea che ha deciso il cambiamento della ragione sociale, i soci hanno aumentato il capitale sociale di 2 mio di euro.