La catena Lidl del gruppo tedesco Schwarz sta incontrando notevoli difficoltà allo sviluppo della sua rete di vendita in Ungheria a causa delle restrizioni legislative introdotte nel gennaio 2012 per i punti di vendita di oltre 300 mq. Lidl ha visto respinte 14 domande di aperture presentate. Inoltre il Ministero dell’Economia ha respinto 35 delle 96 domande di apertura ricevute da operatori che intendono attivare punti di vendita aventi dimensioni superiori ai 300 mq. di superficie di vendita.